Mal di testa da Cervicale

Il mal di testa da cervicale (mal di testa cervicogenico, cervicogenic headache) è un tipo di dolore riferito (il dolore riferito è un dolore percepito in un punto diverso rispetto alla sua reale origine), percepito a livello della testa e con origine nel collo.

Esistono moltissime cause di cefalea: essa si accompagna spessissimo a una contrattura della muscolatura del collo, in genere riflessa.

dati mal di testa
Statistiche sul mal di testa

Talvolta, però, l’origine del dolore è primariamente un’alterazione delle strutture muscolo-scheletriche, nervose o dei tessuti molli del collo: è proprio il caso del mal di testa cervicogenico, i cui sintomi sono molto simili a quelli dell’emicrania o del mal di testa tensivo, e da cui, pertanto, è abbastanza difficile da distinguere.

Il collo è una struttura dotata di una ricca innervazione di tipo dolorifico.

Ne consegue che processi degenerativi o infiammatori a carico di colonna cervicale, articolazioni inter-vertebrali, legamenti, radici nervose spinali e strutture vascolari, innescano l’attivazione di specifici recettori del dolore.

Tale dolore può essere percepito anche a distanza come mal di testa.

Il mal di testa da cervicale – Come riconoscerlo?

Il mal di testa da cervicale è in genere localizzato a livello di un solo lato della testa, spesso è pulsante, si modifica con la postura e i movimenti del capo e può irradiarsi al collo.

Mal di testa da cervicale è:

  • spesso pulsante
  • si modifica con la postura
  • può irradiarsi al collo

Può accompagnarsi ad altri sintomi quali:

  • Riduzione dal range di movimento del collo (flessione, estensione, inclinazione laterale, rotazione)
  • Contrattura della muscolatura del collo, in particolare del muscolo trapezio
  • Dolore oculare
  • Dolore durante la tosse e gli starnuti
  • Sensibilità alla luce (fotofobia)
  • Sensibilità ai rumori (fonofobia)
  • Visione sfocata
  • Disturbi gastrici

E’ necessario rivolgersi al medico per una diagnosi appropriata. Gli specialisti più indicati sono il Fisiatra, l’Ortopedico o il Neurologo.

Possono essere necessari esami ematici o di imaging (Radiografia, Ecografia, Risonanza Magnetica Nucleare o TAC) per confermare il sospetto diagnostico o escludere patologie potenzialmente più serie quali fratture, infezioni, patologie infiammatorie come ad es. l’artrite reumatoide o patologie tumorali.

Cervicale e mal di testa – Qual è la causa?

Il mal di testa da cervicale origina da una patologia della colonna cervicale, dei muscoli o dei tessuti molli che la circondano. Diverse condizioni possono scatenare questo tipo di dolore.

Cause del mal di testa da cervicale:

  • Patologie degenerative come osteoartrosi, discopatie o ernie
  • Esiti di traumi diretti al collo o indiretti come colpo di frusta
  • Abitudini posturali scorrette, in particolare durante l’attività lavorativa: in particolare la protrusione della testa in avanti rispetto al tronco determina un sovraccarico e uno stress pressorio sul collo che può scatenare la cervicalgia.
  • Addormentarsi in posizione sbagliata: ad es. su un divano o su una sedia

Come trattare il mal di testa da cervicale?

Intraprendere un percorso Riabilitativo, personalizzato al proprio caso specifico, è riportato essere il metodo più efficace nel trattamento della cefalea cervicogenica.

Il medico specialista di riferimento è il Fisiatra: il medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa elabora un Progetto Riabilitativo Individuale (PRI) nel quale indica gli obiettivi di trattamento e le modalità per raggiungerlo.

Esistono molte armi a nostra disposizione per trattare una cefalea da cervicale, scelte e integrate in base al caso specifico, e che possono essere racchiuse in 3 categorie: trattamento farmacologico, fisioterapia e terapia chirurgica.

Quali farmaci sono efficaci?

Se la causa del dolore è uno stato infiammatorio dei tessuti (articolazioni, muscoli, tendini, nervi), su consiglio del medico, è possibile assumere farmaci antinfiammatori non steroidei o cortisonici.

Farmaci miorilassanti aiutano a ridurre la contrattura muscolare che sovente si accompagna a questo tipo di cefalea.

In caso di dolore neuropatico potranno essere prescritti farmaci specifici (es. gabapentin).

Trattamenti con antispastici (es. Baclofen) o iniezioni di tossina botulinica sono riservati a casi selezionati.

Molti pazienti che soffrono di mal di testa cervicogenico abusano dell’assunzione di antidolorifici o ne sono dipendenti, con rischio di effetti collaterali, specie se tale assunzione avviene senza controllo da parte del medico.

E’ stato riportato che la sola terapia farmacologica, se non associata a un programma di fisioterapia, non è in grado di determinare una remissione duratura dei sintomi.

Fisioterapia

Massaggi, manipolazioni, agopuntura, mobilizzazione attiva e passiva, esercizi di stretching e fisioterapia assistita sono estremamente utili nel risolvere la contrattura muscolare, aumentare l’articolarità del collo e ridurre il dolore.

Riabilitazione posturale

la postura è la posizione del corpo nello spazio, sia a riposo che durante il movimento, ed è il risultato di un equilibrio funzionale del sistema muscolo-scheletrico.

Un’alterazione di tale equilibrio, scatenata da molteplici fattori, porta il soggetto ad assumere atteggiamenti scorretti che, a lungo andare, esitano nella patologia.

Un programma di riabilitazione posturale assistita da un fisioterapista è estremamente utile correggere o ripristinare la postura corretta.

Esso si basa su esercizi di rinforzo o allungamento di determinati gruppi muscolari, esercizi respiratori ed esercizi statici e dinamici.

Terapie fisiche

Su prescrizione Fisiatrica è possibile sottoporsi a cicli di terapie fisiche (es. ultrasuoni, laser, tecar).

Si tratta in genere di trattamenti molto efficaci sul dolore, con risultati quasi immediati.

Chirurgia

In casi selezionati, in presenza di compressioni nervose, fratture, instabilità vertebrale o presenza di formazioni maligne, esiste la possibilità di ricorrere alle mani del chirurgo.

 

E’ possibile prevenire il mal di testa cervicogenico?

 

Il miglior rimedio naturale contro il mal di testa da cervicale è la prevenzione.

Tuttavia, alcune cause di cefalea da cervicale non sono prevenibili: è il caso dell’osteoartrosi, patologia lentamente progressiva legata all’avanzare dell’età.

E’ invece possibile agire sui fattori posturali, utilizzare un cuscino adeguato durante il riposo notturno, praticare attività fisica regolare e mantenere in generale un assetto corretto di testa e collo durante l’attività lavorativa e/o ludica.

Terapia cognitivo-comportamentale e tecniche di rilassamento sono utili nel ridurre lo stress e le tensioni muscolari.

Se trascurato, il mal di testa da cervicale può diventare un problema serio e invalidante, cronicizzare e peggiorare la qualità della vita di chi ne soffre.

Il trattamento e la prognosi del mal di testa da cervicale dipendono dalla causa sottostante ma, nella maggior parte dei casi è curabile ricorrendo tempestivamente a cure mediche.

 

References
Blau JN, MacGregor EA. Migraine and the neck. Headache. 1994;34:88-90
Pollmann W, Keidel M, Pfaffenrath V. Headache and the cervical spine: a critical review. Cephalalgia. 1997;17:501-516
Edmeads J. The cervical spine and headache. Neurology. 1988;38:1874-1878.
Bogduk N. The anatomical basis for cervicogenic headache. J Manipulative Physiol Ther. 1992;15:67-70
Marcus D, Scharff L, Mercer MA, Turk DC. Musculoskeletal abnormalities in chronic headache: a controlled comparison of headache diagnostic groups. Headache. 1999;39:21-27
Haldeman S, Dagenais S. Cervicogenic headaches: a critical review. Spine J. 2001;1(1):31-46
Delfini R, Salvati R, Passacantilli E, Pacciani E. Symptomatic cervicogenic headache. Clin Exp Rheumatol. 2000;18(Suppl 19):S29-S32
Martelletti P, van Suijlekom H. Cervicogenic Headache—Practical approaches to therapy. CNS Drugs. 2004;18:793-805

  • 30
    Shares

Leave a Reply