In questa sezione sono raccolti i nostri articoli di medicina più importanti, relativi alle patologie neuro-muscolari e alle più efficaci tecniche terapeutiche. All’interno di ciascuno di essi sono disponibili, per approfondimento, numerosi riferimenti bibliografici ad articoli scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste di Medicina.

  • ONDE D'URTO
    ONDE D'URTO

Le Onde d'urto

Le onde d’urto sono una metodica non invasiva, ben tollerata e di ottima efficacia utilizzate nel trattamento di molte patologie ortopediche grazie a proprietà anti-infiammatorie, anti-dolorifiche, anti-edemigene nonché stimolanti la rigenerazione ossea, cutanea e il processo di guarigione di piaghe, ulcere e ferite di varia origine.

  • LA SCLEROSI MULTIPLA
    LA SCLEROSI MULTIPLA

La sclerosi multipla

La SCLEROSI MULTIPLA (SM) è una malattia demielinizzante del sistema nervoso centrale alla cui base si riconoscono una componente di tipo autoimmune e una di tipo neurodegenerativa. Ad oggi, in Italia, si stima ci siano circa 100.000 persone affette da sclerosi multipla, con un'incidenza nella donna doppia rispetto all'uomo.

  • LE INFILTRAZIONI ARTICOLARI
    LE INFILTRAZIONI

Le infiltrazioni articolari

Le infiltrazioni articolari sono l’iniezione di sostanze terapeutiche (acido ialuronico, cortisonici..) nell’articolazione (infiltrazioni intra-articolari) o attorno a essa (infiltrazioni peri-articolari). Trovano la loro principale indicazione nella terapia dell'artrosi ma sono utili anche per la cura di condropatie, borsiti, capsuliti, fasciti, entesopatie, tendiniti.

  • LOMBALGIA e LOMBOSCIATALGIA
    LOMBALGIA e LOMBOSCIATALGIA

Lombalgia e Lombosciatalgia

Il “mal di schiena”, frequentemente sinonimo di lombalgia, si riferisce a un dolore localizzato a livello del rachide lombare. Il termine lombosciatalgia invece identifica un dolore che dal rachide si irradia alla superficie posteriore della coscia.

  • L'ALZHEIMER
    l'ALZHEIMER

L'Alzheimer

La malattia di Alzheimer o morbo di Alzheimer è una malattia neurodegenerativa caratterizzata da un deterioramento cognitivo cronico progressivo delle funzioni cognitive, motorie e sensitive e rappresenta la prima causa di demenza nel mondo.